Sibongile

Quazi design Swaziland

La nascita di Quazi Design si deve a Sibongile e a ciò che le ha insegnato un’artista americana che vedendola lavorare in Swaziland con stoffa, fibra e uncinetto, la coinvolse in InSpire art. una piccola realtà artigianale in cui produceva orecchini in carta riciclata. Dopo 3-4 anni la donna è tornata in America e l’attività si concluse.

Qualche tempo dopo un distributore di riviste locale decise di implementare il riuso creativo di riviste in avanzo e cercò Sibongile con un annuncio sul giornale.

Nasce così Quazi Design che coinvolge progressivamente un maggior numero di donne. Sibongile si occupa anche di corsi di formazione e di prevenzione delle malattie infettive, diventa cauncelor e ‘PE Edicator’. Dice che se è ancora viva lo deve a Quazi Design, grazie alla sensibilizzazione sull’AIDS: l’ha spinta ad uscire di casa, aver fiducia in se stessa e a garantire l’istruzione ai suoi figli.